7. Famose illusioni ottiche: foto di un cane o dipinto a olio? Sul famoso social network Reddit il post di un utente ha conquistato più di 93mila like. Molte persone non riescono a capire se il cane della foto, in primo piano, sia stato fotografato oppure se si tratti di un antichissimo dipinto a olio. Questa illusione ottica, ormai diventata virale, non è stata creata con lo scopo di metterci alla prova, bensì è nata casualmente e per questo risulta affascinante. → Link

6. Quando la cornea si infiamma: che cos’è la cheratite. Il termine cheratite deriva dal greco “keratos” (cornea) con il suffisso “-ite”, che indica infiammazione. Tra le cause di cheratite vi sono le infezioni da parte di virus, batteri, funghi e protozoi. I sintomi della cheratite sono: dolore e sensazione di corpo estraneo nell’occhio, fotofobia, calo della vista e annebbiamento, arrossamento, irritazione e secrezione per le forme infettive. Al manifestarsi di questi sintomi è necessario recarsi dal medico per una terapia mirata. → Link

5. Aumentati casi di lesioni oculari nei bambini per l’alto utilizzo di disinfettante per mani. Uno studio condotto da un team di ricercatori francesi ha appurato che l’uso più frequente di disinfettanti per le mani per limitare la diffusione del coronavirus sta aumentando i casi di lesioni oculari nei bambini. Nel 2020 le lesioni oculari sono aumentate di 7 volte rispetto all’anno precedente: in maniera più specifica la percentuale di esposizioni è aumentata dall’1,3% del 2019 al 9,9% del 2020. → Link

4. Quando intervenire con la vitrectomia. Il vitreo è un fluido limpido, dalla consistenza gelatinosa che riempie la cavità centrale dell’occhio. Alcuni problemi che interessano la parte posteriore dell’occhio possono richiedere la rimozione chirurgica del vitreo e l’intervento viene chiamato vitrectomia: quest’ultima viene eseguita in un centro di chirurgia ambulatoriale, può richiedere sia l’anestesia locale che generale e può durare da una ad alcune ore. → Link

3. Come valutare la qualità della vista? Ci pensa l’aberrometria. Un paziente si sottopone ad un esame di aberrometria per valutare la reale qualità della vista, dunque per evidenziare la presenza di anomale alterazioni delle strutture dell’occhio. Questo esame viene eseguito tramite un’apparecchiatura chiamata aberrometro. L’aberrometria è rapida, indolore e non invasiva. → Link

2. Pucker maculare e riduzione della vista. Quando il vitreo si addensa sulla superficie della macula, quest’ultimo forma una membrana chiamata pucker maculare. Questa membrana provoca un sollevamento degli strati della macula, riducendo la funzionalità e causando lentamente e in modo progressivo una riduzione della vista. In caso di pucker maculare bisogna intervenire con un intervento di vitrectomia, effettuato in anestesia locale e senza ricovero. → Link

1. Cos’è il glaucoma e come curarlo. Quando si parla di glaucoma, prima causa di cecità prevenibile nei paesi occidentali sviluppati, si intende un gruppo di malattie fra loro correlate e caratterizzate da un danneggiamento del nervo ottico. Esistono due tipologie di glaucoma: quello ad angolo aperto e quello ad angolo chiuso. Ci sono tre modi per combattere il glaucoma: la terapia farmacologica, il trattamento chirurgico di trabeculoplastica laser e l’iridotomia periferica laser. → Link