TEN 29.06.2020 News della settimana

7. La qualità della tua vita è importante: affidati alla chirurgia refrattiva. La chirurgia refrattiva è un intervento indispensabile per chi desidera sconfiggere miopia, astigmatismo, ipermetropia e presbiopia; inoltre lo è per chi sogna di eliminare gli occhiali o le lenti a contatto e risparmiare nell’acquisto di quest’ultimi. È importante sapere che l’intervento non è doloroso ed è veloce. → Link

6. Il mondo di chi è daltonico. Il daltonismo, che è una condizione di natura prevalentemente genetica, consiste in alterazioni nella percezione dei colori. Esso non è solo genetico ma può anche essere ereditario; può colpire entrambi gli occhi oppure uno solo. La diagnosi del daltonismo avviene mediante il test di Ishihara ma purtroppo non esiste nessuna cura: lo si può correggere solo con l’uso di occhiali appositi. → Link

5. Congiuntivite? Non ne esiste un solo tipo. Partendo dalla congiuntivite batterica, essa è una delle più comuni patologie dell’occhio ed è causata da un processo infiammatorio batterico a carico della congiuntiva. La cura consiste nell’utilizzo di antibiotici, in particolare di streptomicina. È importante, in questi casi, non bendare l’occhio ma lasciarlo scoperto il più possibile. Esiste anche la congiuntivite virale, tipica degli stati influenzali, e il tracoma, che si sviluppa in condizioni di particolare scarsità di igiene. → Link

4. Occlusione della vena retinica centrale? Ecco come intervenire. Nel corso degli anni si può essere vittime di una grave complicanza retinica: l’occlusione della vena centrale della retina. A causa di ciò sussiste il rischio di perdita visiva ed è per questo motivo che si interviene chirurgicamente con la vitrectomia via pars plana: poco aggressiva ed eseguita in 30/40 minuti. A questo intervento, solitamente, si associa un endolaser. → Link

3. Magia o illusione ottica? Slow Dance è la cornice che trasforma oggetti in sculture. Parliamo di un’installazione ma sembra di guardare un quadro illuminato dai led sui bordi, dentro cui gli oggetti fluttuano e mutano forma e sostanza. L’illusione ottica è generata dalle 24 immagini al secondo che in media riesce a vedere l’occhio umano, che determina un movimento quasi ipnotico. Una delle particolarità di Slow Dance è la precisione delle vibrazioni e dell’intensità della luce. → Link

2. Ciclista professionista colpita da una rarissima malattia degli occhi. Letizia Borghesi, in piena pandemia da Covid-19, ha scoperto di essere affetta da epiteliopatia acuta multifocale posteriore a placche di pigmento: malattia che, all’improvviso, le ha impedito di vedere correttamente, di riconoscere le persone. Ora, grazie a una cura, la giovane ciclista sta meglio, già pronta a pedalare verso il futuro. → Link

1. Bimba affetta da rarissima malattia degli occhi. È la mamma di Mietta, bambina di 7 anni, a raccontare il periodo orribile passato durante il lockdown, causato dal Coronavirus: la piccola, affetta da encefalopatia epilettica ad esordio neonatale, ha dovuto sospendere le terapie e la famiglia ha vissuto nel terrore che potesse contrarre il virus. Fortunatamente, nonostante tutto, Mietta ce l’ha fatta. → Link