TEN 17.06.2019 News della settimana

39

7. Un gel adesivo in futuro potrebbe riparare la cornea evitando i trapianti. La ricerca è stata pubblicata su Science Advances. Le cellule corneali si fonderebbero con il gel andando a creare un tessuto simile a quello originale. È da tempo che si lavora per questo obiettivo e sono anni che per rafforzare la cornea si ricorre al cross-linking: si rafforza la cornea grazie all’azione della vitamina B2 che rende più rigida la cornea stessa. → Link

6. Miope, astigmatico o ipermetrope? In che misura ogni problema della vista condiziona la nostra vita. La nostra vista sta peggiorando sempre più perché viviamo sempre meno all’aria aperta: trascorrere il tempo al chiuso, in ambienti ristretti e davanti a un monitor, costringe i nostri occhi a un continuo sforzo innaturale. Qualsiasi tipo di difetto della vista è opportuno correggerlo il prima possibile e sono assolutamente importanti i periodici controlli dall’oculista. → Link

5. Cecità, Kenya: più di 300 mila non vedenti a causa della povertà. Nei Paesi poveri nascere con una cataratta è un dramma: si rischia la vita ogni giorno, il futuro è compromesso (danni irreparabili e compromissione dello sviluppo cognitivo) e l’intervento dovrebbe essere immediato. Importante è la CBM, la più grande organizzazione umanitaria internazionale impegnata nella cura e prevenzione della cecità e disabilità nei Paesi del Sud del mondo: lo scorso anno raggiunte oltre 35 milioni di persone in 54 Paesi. → Link

4. Patricia Bath e il dispositivo che ha rivoluzionato l’oftalmologia. L’oftalmologa americana ha cambiato il mondo per aver brevettato la sonda Laserphaco, primo dispositivo laser per la rimozione della cataratta. Ha documentato le disparità razziali nell’accesso alle cure oculistiche e lavorato duramente; ha collezionato numerosi primati e oggi è famosa in tutto il mondo per aver reso la chirurgia oculistica più efficiente e meno invasiva. → Link

3. Guardare il mondo senza occhiali? Ecco come vede un miope. 
 Si chiama Philip Barlow e fa il pittore: innovativo e versatile, dopo aver affinato la sua capacità di tradurre le immagini in scala si è dedicato alla realizzazione di dipinti in olio su tela e ha deciso di mettere a frutto la sua abilità per ricreare la visione del mondo dagli occhi di un miope. Quanti di voi si riconoscono in questa immagine? → Link

2. Ambliopia: quando l’occhio del tuo bambino è pigro. 
 Il trattamento precoce dell’occhio pigro è la strategia terapeutica migliore. Lo si può correggere con occhiali o lenti a contatto anche in bambini di poche settimane ma il principale trattamento è l’occlusione a pelle dell’occhio non ambliope. L’obiettivo è assicurare la migliore vista possibile in ciascun occhio. Anche la penalizzazione dell’occhio fissante può essere un buon trattamento ed essa può essere farmacologica oppure ottica. → Link

1. Laser Giallo Micropulsato: l’innovativa soluzione per le patologie della retina. È un apparecchio medico che emette microimpulsi; è particolarmente indicato per la cura delle maculopatie ed è risolutivo per fermare la progressione di patologie come la corioretinopatia sierosa centrale, la retinopatia diabetica con edema maculare e le trombosi venose della retina con edema maculare. Non esistono cure per ridare definitivamente la vista a chi soffre di maculopatia ma le terapie laser possono rallentare l’evolversi della malattia. → Link