TEN 10.02.2020 News della settimana

7. Ospedale San Biagio di Domodossola: effettuati i primi trapianti corneali. A capo di questi interventi il primario di oculistica dell’ospedale stesso, il dottor Romolo Protti, uno dei massimi esperti in Italia per quanto riguarda i trapianti di cornea. Sono stati eseguiti due trapianti corneali lamellari di endotelio su pazienti da cheratopatia bollosa (patologia grave della cornea). L’intervento permette di sostituire un endotelio malato con uno sano per consentire di ridare funzionalità alla cornea. → Link

6. Sindrome dell’occhio secco? Ecco la risposta al problema. Parliamo della Luce Pulsata Intensa Regolata: la rivoluzionaria soluzione terapeutica (a oggi la più valida) per la ridotta produzione di lacrime, tutto ciò dovuto alla disfunzione delle ghiandole di Meibomio. Questo trattamento è indolore e completamente privo di rischi e subito dopo la seduta il paziente può tranquillamente riprendere qualsiasi tipo di attività. → Link

5. Miopia: le sue caratteristiche e come si può intervenire. La miopia è il difetto visivo più diffuso al mondo e può interessare tutti, anche i più piccoli. A seconda dei casi si parla di miopia assiale, miopia da spasmo accomodativo, miopia da cheratocono e miopia da indice. I trattamenti correttivi sono gli occhiali o le lenti a contatto e il laser: esso è preciso, breve, in ambulatorio, dura pochi minuti ed è indolore. Per cercare di prevenire è necessario evitare di sottoporre l’occhio a stress e praticare attività all’aria aperta. Nonostante un’assenza totale di miopia, è bene sottoporsi comunque a regolari visite oculistiche. → Link

4. Quanta importanza ha una visita oculistica? È fondamentale sapere che l’unico modo per accertare lo stato di salute dei propri occhi è la visita oculistica e, oltre alla capacità visiva, lo specialista valuta svariate funzionalità e possibili fattori di rischio; si tratta di test clinici che, con un esame biomicroscopico, possono rivelare malattie oculari o possibili fattori di rischio. Durante un esame oculistico ogni test valuta un diverso aspetto della visione o della salute degli occhi: essi sono vari e molto precisi. → Link

3. Uso eccessivo di antibiotici: stafilococchi resistenti.
Esattamente l’87% ne è resistente: questi fallimenti clinici sono dovuti principalmente a causa dell’uso eccessivo dei farmaci, nonostante siano essenziali per contrastare diverse infezioni oculari. Tre le altre principali cause c’è l’auto prescrizione o la prescrizione impropria, per esempio, o una sbagliata posologia. Ogni anno, nel mondo, muoiono 700mila persone per infezioni batteriche che gli antibiotici non riescono più a curare a causa dell’antibiotico resistenza. → Link

2. Dopo ben 15.000 interventi e 40 anni di lavoro ospedaliero, va in pensione. Alberto Alberti: è lui l’oculista diplomato all’Institute of ophtalmology di Londra e specializzato negli istituti europei più prestigiosi, che negli ultimi 20 anni è stato primario dell’oculistica del San Lazzaro di Alba. Egli ha dato attenzione alle innovazioni e ai progressi dell’alta tecnologia: il suo è sempre stato un reparto avanzato per metodiche e attrezzature e oggi offre una diagnostica e terapie aggiornatissime per la maculopatia e la chirurgia della cataratta. → Link

1. Catania: al San Marco apre la clinica oculistica. Si chiude un’altra pagina storica della sanità della città. La Clinica Oculistica del presidio S.Marta ha aperto gli ambulatori nel nuovo ospedale San Marco di Librino (attivi dieci ambulatori oculistici), con l’obiettivo di concludere tutta l’operazione con l’apertura del pronto soccorso generale. Il S.Marta, per volontà del governatore Musumeci, verrà demolito per dare alla zona storica di Catania un volto nuovo, con lo scopo di recuperare il palazzo del settecento (struttura realizzata dal Vaccarini) che si trova all’interno del cortile dell’ospedale. → Link